Dai risalto alla tua vetrina e attrai più clienti

Caro commerciante, è vero. Bisogna farsene una ragione!
Oggi attirare l’attenzione del cliente verso la vetrina del negozio diventa sempre più necessario per assicurarne la sopravvivenza e lo sviluppo commerciale.

Ma far questo oggi è più complicato di quanto non fosse nel passato.
Forse è dovuto un poco alla sfiducia causata dalla presenza dei grandi centri commerciali e alla concorrenza sempre più agguerrita dei vari competitor?
Oppure è dovuto al fatto che coloro che passano davanti alla vetrina hanno sempre più fretta e sollecitazioni con stimoli visivi che li distraggono?

Sei sicuro di avere buoni prodotti a buoni prezzi ma non riesci a farlo sapere a quanti vorresti.

Sei convinto che quelli che si fermano davanti alla tua vetrina sono meno di quello che meriteresti!

clienti davanti alla vetrina

E’ colpa della concorrenza che offre vantaggiose offerte di sconto accaparrandosi parte della tua clientela?

Oppure è la tua vetrina che non attrae e non è poi così invitante come credi?

Fino a ieri ti bastava quasi stare sulla porta e vedere i clienti che entravano in negozio. Oggi non più!

Che ci piaccia o no, viviamo nell’epoca dell’apparire, dove “la forma è sempre più sostanza”, quindi o li sorprendi, li incuriosisci, oppure passano veloci e vanno via.
…Magari dal tuo vicino o concorrente che sia.

I potenziali clienti passano distratti dai loro pensieri e se la tua vetrina non è allestita in modo sorprendente, perché dovrebbero notarla, fermarsi a guardarla e magari entrare in negozio?

Ricordati che quello spazio espositivo che possiedi, piccolo o grande che sia è la parte più importante del tuo negozio, per coloro che ancora non ti conoscono!

Fagli sapere che ci sei.
Ma per far questo comunque… non è necessario esagerare!

vetrina con modelli

Le grandi marche, spesso adottano soluzioni fantasione, …ma anche molto costose.
Ma non è necessario arrivare a tanto per catturare lo sguardo del cliente.

Collocare avvenenti modelle/i nella vetrina, approntare veri e propri allestimenti teatrali, assicura certo l’interesse e la sosta di decine di potenziali clienti che incuriositi e divertiti sorridono, fotografano…e poi andare via ricordando gli allestimenti ma il più delle volte dimenticando sia il negozio che il prodotto pubblicizzato.

Allestimenti troppo creativi e originali relegano quasi sempre i prodotti in vendita ad un ruolo marginale, creando un effetto “cannibalismo” sotto l’aspetto del marketing commerciale.

vetrina scenografica

Prova a pensarci. Quanti spot televisivi ricordi con quelle divertenti scene e con quel magnifico attore o attrice? Ma ricordi cosa pubblicizzavano?

Stupire per attrarre la clientela va bene purché l’operazione riesca anche a creare opportunità di vendita a breve.

Stupire con simpatia funziona e funziona ancor di più se lo si fa per un tempo contenuto senza prolungare troppo l’iniziativa, altrimenti per quanto spettacolare possa essere nel trascorrere del tempo perde spontaneità e capacità di attrazione.

Quindi basta anche meno per farsi notare?

Si, io ti suggerisco di utilizzare un nuovo e formidabile strumento di comunicazione a cui forse non hai ancora dato la giusta attenzione: il vetro della tua vetrina.

Quel vetro che hai sfruttato solo per apporre qualche scritta per i saldi e che a volte, causa luci, riflessi, ecc. diventa persino un limite alla visibilità dei tuoi prodotti esposti.

Oggi in commercio puoi trovare grandi e scenografiche vetrofanie bifacciali e riutilizzabili, quindi piuttosto economiche, con accattivanti messaggi commerciali in grado di rendere visibile la tua vetrina da molto lontano.
Niente di più efficace per catturare l’attenzione dei passanti, pedoni o automobilisti che siano.

Dagli l’occasione di accorgersi che tu e il tuo negozio ci siete. Falli avvicinare per scoprire cosa gli proponi.

Fallo tu prima che a farlo sia il tuo competitor oppure il tuo vicino di negozio, perché quando il “tuo” potenziale cliente avrà superato la tua vetrina…è un cliente perso che si dirigerà altrove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *